Print Print to PDF

26/09/2018 UNI.C.A.

Iniziativa di riammissione straordinaria dei familiari esclusi a seguito di pregresse verifiche anagrafico-fiscali di Uni.C.A.

Si informano tutti gli iscritti che il Consiglio di Amministrazione di Uni.C.A. nell’ultima adunanza del 20 settembre 2018, tenuto conto della recente introduzione della policy in materia di verifiche anagrafiche e fiscali della Cassa, a definitivo superamento di situazioni pregresse, ha deliberato di avviare un’iniziativa avente carattere straordinario e non ripetibile che consente agli associati interessati di avanzare richiesta di reinserimento in copertura di familiari esclusi sine die a seguito di irregolarità riscontrate attraverso le verifiche anagrafiche e fiscali condotte da Uni.C.A. a partire dal 2012 e fino al 2017 compreso, per i quali non è dimostrabile la regolarità ab origine (ossia all’epoca degli accertamenti) dell’inclusione in copertura.

 

La riammissione in copertura è prevista a decorrere dal 1° gennaio 2019.

 

Per i familiari esclusi per cui il titolare può dimostrare, invece, la correttezza dell’inclusione ab origine, continua ad applicarsi la previsione di cui alla delibera del Consiglio dell’1.3.2016 riportata nelle previsioni della policy su citata, ossia la possibilità di reinserimento del familiare con pagamento di una penale di euro 150, ovvero di euro 200 per le polizze Extra e Extra p.

 

Potranno aderire all’iniziativa in discorso  anche i titolari sospesi dall’1.1.2018 (i cui familiari sono stati esclusi dall’1.1.2017) qualora  procedano al pagamento ad Uni.C.A. di quanto richiesto entro la data prevista del 30.9.2018: in tal caso, la riammissione del titolare sospeso e dei familiari esclusi avverrà dal 1.1.2019.

 

La richiesta di riammissione dovrà essere avanzata dal titolare attraverso la compilazione dell’apposito modulo, in allegato alla presente, da trasmettere usando i seguenti canali:

  • dipendenti in servizio> HR web ticket sezione Benefits;
  • esodati > invio a ucipolsan@unicredit.eu;
  • pensionati > invio a polsanpen@unicredit.eu oppure tramite raccomandata a/r all’indirizzo: ESSSC per Uni.C.A. Via Marco d’Aviano 5 – 20131 Milano.

 

La richiesta di reinserimento è subordinata al pagamento di una penale, richiesta dall’assicuratore, equivalente all’importo del 70% del contributo previsto per il familiare da riammettere, ancorché trattasi di familiare fiscalmente a carico. Nelle tabelle allegate, sono riportati, per ciascuna tipologia di familiare, i contributi dovuti (1) e le penali previste per la reinclusione.

Le modalità di addebito/incasso della penale, che dovrà essere corrisposta entro l’anno 2018, sono le seguenti:

  • dipendenti ed esodati > tramite addebito su primo cedolino stipendi utile;
  • pensionati > attraverso bonifico bancario (nel modulo di richiesta sono indicate le coordinate bancarie).

 

La richiesta di riammissione, corredata dalla copia del bonifico bancario se trattasi di pensionati, dovrà essere trasmessa inderogabilmente entro e non oltre il 31 ottobre 2018.

Ai fini della validità delle richieste pervenute, farà fede la data di inoltro dell’HR web ticket, della mail o la data del timbro postale in caso di invio per raccomandata a/r.

 

(1) I contributi dovuti saranno riscossi da Uni.C.A. nel 2019 secondo le consuete modalità di pagamento dei contributi a carico dell’associato.