Print Print to PDF

05/12/2019 UNI.C.A.

Adesione ai nuovi Piani sanitari 2020-2021 – Comunicazione importante

In relazione a problemi relativi alle piattaforme informatiche insorti durante l’ultimo periodo della Campagna di rinnovo dei Piani sanitari, alcuni associati non hanno potuto concludere positivamente il processo di adesione.

 

Stante l’occorso, gli uffici di HR Operation Italy – Team per Uni.C.A. procederanno alla sistemazione di tutte le posizioni in relazione alle quali risulti pervenuta apposita segnalazione, a mezzo mail dedicata o HR web ticket,  con eventuale richiesta  da parte dello stesso Team – laddove necessario – di conferma delle scelte da parte degli interessati.

In merito a quanto anzidetto, si precisa che:

  • saranno prese in considerazione le segnalazioni pervenute entro e non oltre il 29.11.2019 che riguardano impossibilità tecniche di censimento/inclusione in copertura di familiari e/o errore della procedura di adesione on line;

  • qualora segnalazioni inviate alla casella mail dedicata entro il termine sopra indicato risultino non recapitate per incapienza/blocco di detta casella,  gli interessati potranno procedere al re-inoltro allo stesso indirizzo mail, entro e non oltre il 20.12 2019,  allegando la mail originale dalla quale si evinca la data di invio.

 

Ferma restando la priorità di lavorazione delle segnalazioni di cui ai punti che precedono, saranno altresì prese in considerazione le segnalazioni via ticket, non inviate entro il 29.11.2019 per blocco temporaneo del sistema di ticketing,  che perverranno entro e non oltre il 20/12/2019 che riguardano impossibilità tecniche di censimento/inclusione in copertura di familiari e/o errore della procedura di adesione on line.

 

Tenuto conto delle contestuali attività lavorative di fine anno, il completamento della lavorazione delle segnalazioni aventi i requisiti sopra indicati è previsto, indicativamente, entro la metà del mese di gennaio 2020; conseguentemente, sino ad acquisizione avvenuta delle rettifiche delle posizioni associative da parte dei Providers di servizio Previmedical e Aon/Pronto care (previsione fine gennaio), i familiari inclusi attraverso le attività di sistemazione non potranno utilizzare la forma diretta di accesso alle prestazioni sanitarie.